set 02

Mencaroni vince la Fondo Leopardiana

Ancora un successo per la Fondo Leopardiana, edizione numero 17, che si è svolta a Recanati, patria di Giacomo Leopardi. Proprio i paesaggi e i luoghi resi immortali dal grande poeta hanno accolto gli 800 iscritti alla manifestazione, che è stata organizzata dal Ciclo Club Recanati del vulcanico presidente Agostino Nina. Folta la rappresentanza femminile (oltre 60 cicliste), che è cresciuta rispetto allo scorso anno. «Sono soddisfatta di questo incremento – commenta Sonia Roscioli, delegato nazionale Acsi ciclismo femminile –. La collaborazione che c’è stata tra gli organizzatori e me ha dato i suoi frutti». Al via si sono presentati, in qualità di ospiti, l’ex ciclista professionista Wladimir Belli e l’ex campione di ginnastica Jury Chechi. Presenti Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati, il delegato comunale allo Sport Mirco Scorcelli ed Emiliano Borgna, responsabile nazionale dell’Acsi.

A vincere nel percorso lungo sono stati Luciano Mencaroni della Cicli Copparo, che vive a Montefiore Conca (Rn), e Florinda Neri della Frecce Rosse, che è di Santarcangelo di Romagna (Rn), mentre nel corto successi per Alessandro Mancinelli del Newteam Essebi, che vive a Pianello Vallesina di Monte Roberto (An), e per la riminese Debora Morri della Medinox. Tra le società, invece, si è imposto il Team Fausto Coppi Fermignano, davanti alla Giuliodori Renzo Zeppa Bike e al Newteam Essebi.

Nel tracciato lungo poco dopo il via al comando si porta Federico Castagnoli della Cicli Copparo. Al chilometro 69 il corridore ternano viene ripreso da un drappello inseguitore. La situazione evolve e al comando restano poi Mirko Catone della Pro Bike Bottecchia, Luciano Mencaroni della Cicli Copparo e Jarno Calcagni della Bici Adventure Team. Sono loro tre a giocarsi la vittoria, che viene conquistata da Mencaroni davanti a Calcagni e Catone. Tra le donne vince Florinda Neri della Frecce Rosse, davanti a Rita Gabellini del Gc Sgr Servizi Spa e a Veronica Pacini della Cicli Copparo.

Nel percorso corto, invece, è Gregory Bianchi del Team Saccarelli Alpin ad andare in fuga poco dopo il via. Al suo inseguimento si portano Luca Rubechini della Sauro Simoncini e Samuele Scotini del Team Bike Cerqueto, che rientrano al chilometro 50. Sui tre chiudono poi Alessandro Mancinelli del Newteam Essebi e Giacomo Giuliodori della Giuliodori Renzo Zeppa Bike. Nel finale iniziano gli attacchi e a vincere è Mancinelli. Sul secondo gradino del podio sale Bianchi e sul terzo Giuliodori. Tra le donne successo per Debora Morri della Medinox, davanti a Michela Spuri Silvestrini del Newteam Essebi e a Luisella Montebelli del Gs Cicli Matteoni Frw.

Terminate le gare tutti a fare festa prima sotto i bellissimi loggiati del Palazzo comunale per il gustoso pranzo finale e poi dentro l’atrio di questo splendido edifico per le belle premiazioni, effettuate con prestigiosi trofei e gustosi prodotti tipici.

La fondo è stata solo il momento clou della 3 Giorni Leopardiana, che ha visto tutta una serie di eventi animare Recanati: spettacoli, concerti, Festa della Bistecca e la 4a Infinito Bike, bellissima gara in notturna di cross country, che ha portato i circa 70 partecipanti a pedalare lungo le suggestive vie del centro storico della Città della Poesia. A vincere, davanti a un numerosissimo pubblico, è stato per il secondo anno consecutivo il recanatese Giorgio Rossini del Ciclo Club Recanati, figlio di Sandro Rossini, vicepresidente del Ciclo Club Recanati. Sul secondo gradino del podio è salito Pierluigi Quadrini del New Rose Filottrano e sul terzo Simone Stella del Fuori Soglia Piceno Mtb.

Insomma, anche la 17a edizione della Fondo Leopardiana è stata davvero un grandissimo evento, raccontato dallo speaker Luca Falcetta. Appuntamento, ora, al 2015, anno in cui la manifestazione compirà la maggiore età e c’è da scommettere che il Ciclo Club Recanati organizzerà una festa davvero speciale per il 18° compleanno di questo bellissimo evento.

Si ricorda il sito della manifestazione: www.fondoleopardiana.com.

Il servizio fotografico ufficiale è stato curato da Foto Studio 3.

Classifiche complete sul sito di KronoService.

Classifica assoluta lungo maschile: 1) Luciano Mencaroni (Asd Cicli Copparo) 03:53:51.18, 2) Jarno Calcagni (Bici Adventure Team Asd) 03:53:52.93, 3) Mirko Catone (Pro Bike Bottecchia) 03:53:54.18, 4) Giampaolo Busbani (Asd Giuliodori Renzo Zeppa Bike) 04:00:06.79, 5) Hubert Jacek Krys (Asd Cicli Copparo) 04:00:07.20, 6) Marco Spada (Asd Gianluca Faenza Team) 04:00:12.45, 7) Italo Soldi (Ponte Cycling Team) 04:03:23.96, 8) Fabrizio Ferri (Biking Team Arezzo) 04:03:24.11, 9) Federico Castagnoli (Asd Cicli Copparo) 04:03:24.96, 10) Massimo Di Matteo (Asd Gianluca Faenza Team) 04:04:02.71.

Classifica assoluta lungo femminile: 1) Florinda Neri (Ss Frecce Rosse Rimini) 04:28:53.87, 2) Rita Gabellini (Gc Sgr Servizi Spa) 04:29:11.78, 3) Veronica Pacini (Asd Cicli Copparo) 04:29:41.78.

Classifica assoluta corto maschile: 1) Alessandro Mancinelli (Asd Newteam Essebi) 02:20:28.25, 2) Gregory Bianchi (Gsd Team Saccarelli Alpin) 02:20:31.50, 3) Giacomo Giuliodori (Asd Giuliodori Renzo Zeppa Bike) 02:20:35.25, 4) Samuele Scotini (Asd Alfredo Comodi – Team Bike Cerqueto – Am) 02:20:37.50, 5) Luca Rubechini (Asd Sauro Simoncini) 02:20:48.00, 6) Enrico Giancarli (Gs Studio Moda) 02:23:48.26, 7) Luigi Giulietti (Federazione Sammarinese Ciclismo) 02:23:49.26, 8) Devis Cinni (Asd Rock Racing Faenza) 02:23:49.76, 9) Roberto Vallese (Asd Redingò Cycling Team) 02:23:50.51, 10) Matteo Brand (Ss Frecce Rosse Rimini) 02:23:51.01.

Classifica assoluta corto femminile: 1) Debora Morri (Asd Medinox) 02:35:46.93, 2) Michela Spuri Silvestrini (Asd Newteam Essebi) 02:36:13.54, 3) Luisella Montebelli (Gs Cicli Matteoni Frw) 02:36:19.79.

Comunicato stampa

set 02

Team Colpack al Giro del Friuli, ultima corsa a tappe della stagione

E’ cominciata oggi la trasferta del Team Colpack che da domani sarà impegnato nel Giro della Regione Friuli Venezia Giulia, gara internazionale a tappe per la categoria Elite-Under 23 in programma dal 2 al 6 settembre. Si tratta dell’ultima corsa a tappe dell’anno del calendario italiano della categoria.
La squadra diretta da Antonio Bevilacqua e Gianluca Valoti schiererà alla partenza: Simone Bettinelli, Simone Consonni, Fausto Masnada, Davide Orrico e Francesco Rosa.
Prima della partenza il direttore sportivo Gianluca Valoti ha commentato: “E’ l’ultima corsa a tappe dell’anno e proveremo a fare bene con i ragazzi che hanno caratteristiche adatte a tutti i tipi di percorso che questo Giro proporrà. Veniamo da un periodo molto buono con tanti bei risultati, ci è mancata forse qualche vittoria in più, ma sono piazzamenti che fanno ben sperare per il futuro”.

Le tappe:

01/09/14 Ritrovo squadre ad Arta Terme
02/09/14 1a tappa 1a semitappa Azzano Decimo – Azzano Decimo (cronosquadre)
02/09/14 1a tappa 2a semitappa Pasiano di Pordenone – Azzano Decimo
03/09/14 2a tappa Valvasone – Forni di Sopra
04/09/14 3a tappa Majano – Resia
05/09/14 4a tappa Cividale del Friuli – Castelmonte
06/09/14 5a tappa Palmanova – Muggia

Comunicato stampa

set 02

PRIMO RADUNO DELLA NAZIONALE VENEZUELANA IN VISTA DEI MONDIALI

E’ iniziato a Cossato in provincia di Biella, il raduno della Nazionale Venezuelana per le categorie Professionisti e Under 23.
Il Commissario Tecnico Gianni Savio ha convocato i quattro Pro della Androni Venezuela : Carlos Galviz, Yonder Godoy, Carlos Ochoa e Jackson Rodriguez, il giovane Carlos Gimenez che gareggia nella Maltinti Lampadari e i tre corridori arrivati da Caracas: Xavier Quevedo, Roniel Campos e Andres Soto.
Galviz, Godoy, Ochoa, Gimenez e Campos parteciperanno dal 2 al 6 settembre al Giro del Friuli Venezia Giulia e dal 19 al 22, unitamente ad altri atleti, alla Vuelta Galizia in programma in Spagna. Le due corse a tappe sono finalizzate ai campionati del mondo che si terranno a Ponferrada.

Comunicato stampa

set 02

Giro del Friuli: sarà una Zalf d’assalto

Si aprirà domani con la cronosquadre di Azzano Decimo (Pn) la 51^ edizione del Giro del Friuli Venezia Giulia: l’ultima gara a tappe della stagione 2014, che si chiuderà sabato a Muggia (Ts) dopo due semitappe e quattro tappe in linea e dopo che saranno stati percorsi poco meno di 800 chilometri, vedrà al via una Zalf Euromobil Désirée Fior d’assalto.

I tecnici del team trevigiano, infatti, hanno scelto cinque pedine con le caratteristiche ideali per tentare di primeggiare anche sull’imprevedibile percorso friulano; il quintetto che sarà diretto da Luciano Rui, sarà composto da: Eugert Zhupa, Seid Lizde, Simone Andreetta, Alessandro Tonelli e Andrea Toniatti.

“Per puntare alla classifica finale sarà fondamentale fare bene nella cronometro a squadre e per questo abbiamo scelto di portare cinque atleti con ottime caratteristiche da passisti-scalatori” ha sottolineato Luciano Rui “Avremo al via tre atleti di grande esperienza come Zhupa, Tonelli e Toniatti e, allo stesso tempo, un giovane di belle speranze come Lizde. Per le tappe in salita, poi, potremo giocarci la carta di Simone Andreetta che su questo tipo di percorsi è una certezza.”

Una formazione ben assortita, dunque, quella che sarà impegnata da domani fino a sabato al Giro del Friuli che però, allo stesso tempo, consentirà al gruppo capitanato da patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior di essere competitivo anche sulle strade di Sommacampagna (Vr), dove proprio domani si correrà una classica del calibro della 62^ Medaglia d’Oro Fiera di Sommacampagna.

Queste le tappe del 51° Giro del Friuli Venezia Giulia:
02.09 – 1^ Tappa – 1^ Semitappa – Azzano Decimo – 20,2 km – TTT
02.09 – 1^ Tappa – 2^ Semitappa – Pasiano – Azzano Decimo – 110,8 km
03.09 – 2^ Tappa – Valvasone – Forni di Sopra – 170,8 km
04.09 – 3^ Tappa – Majano – Resia – 164,9 km
05.09 – 4^ Tappa – Cividale del Friuli – Castelmonte – 161,6 km
06.09 – 5^ Tappa – Palmanova – Muggia – 144 km

set 02

Astana BePink pronta per Olanda e Francia

Nel week-end appena trascorso non sono mancate le soddisfazioni per Astana BePink Women Team: al transalpino GP de Plouay-Bretagne, ultima prova di Coppa del Mondo, la Campionessa Bielorussa Alena Amialiusik si è classificata nona assoluta, rendendosi protagonista di una buona prova che le ha permesso di fare definitivamente sua la Maglia dei Gran Premio della Montagna.

Domenica in Svizzera, invece, a mettersi in luce al Nachwuchs Kriterium svoltosi nei pressi di Basilea, sono state le due promettenti atlete kazake Mahabbat Umutzhanova e Marzhan Baitleuova, che hanno centrato, rispettivamente, la sesta e la dodicesima piazza, mentre Simona Frapporti ha sfiorato il podio nell’Omnium al Grand Prix Prostejov in cui ha vestito la divisa della Nazionale.

Dopo i recenti buoni risultati ottenuti, dunque, la squadra è pronta ad affrontare le nuove sfide che, dal 2 al 7 settembre, andranno in scena sugli asfalti di Olanda e, nuovamente, Francia: il Boels Rental Ladies Tour (2.1 UCI) e il Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche (2.2 UCI).

Alla prova nederlandese, sotta la guida tecnica del DS Giuseppe Dioguardi, prenderanno parte Simona Frapporti, Susanna Zorzi, Michela Maltese, Ana Maria Covrig, la russa Kseniia Dobrynina e la californiana Alison Tetrick; nella gara a tappe transalpina attaccheranno il numero sulla schiena le bielorusse Alena Amialiusik e Ksenyia Tuhai, Silvia Valsecchi, la svizzera Doris Schweizer, Dalia Muccioli e Alice Maria Arzuffi, che saranno guidate da Walter Zini e Sigrid Corneo.

“Al GP de Plouay ci siamo presentati con l’obiettivo di centrare un buon piazzamento e tornare a casa con la Maglia dei Gran Premi della Montagna e ci siamo riusciti,” ha commentato il Team Manager Walter Zini. “Le ragazze hanno corso bene, sia in Coppa del Mondo sia in Svizzera, sono in buona condizione e i risultati ottenuti lo dimostrano. Da domani si torna in gruppo, con due importanti appuntamenti. In Olanda la nostra punta sarà Susanna Zorzi, che ha le caratteristiche per far bene su quel tipo di tracciati. Tutto il team anche se composto da atlete giovani si impegnerà al massimo, come sempre. Alla gara francese torniamo con grinta e determinazione, per riscattare la sfortuna che ci aveva colpiti dodici mesi fa e con la volontà di andare a caccia di una conclusione prestigiosa con Alena e, perché no, anche di una vittoria di tappa.”

Line-Up Boels Rental Ladies Tour (2.1 UCI):
Ana Maria Covrig, Italia, nata l’8/12/1994
Kseniia Dobrynina, Russia, nata l’11/01/1994
Simona Frapporti, Italia, nata il 14/07/1988
Michela Maltese, Italia, nata il 20/04/1995
Alison Tetrick, Stati Uniti, nata il 4/04/1985
Susanna Zorzi, Italia, nata il 13/03/1992

Line-Up Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche (2.2 UCI):
Alena Amialiusik, Bielorussia, nata il 6/02/1989
Alice Maria Arzuffi, Italia, nata il 19/11/1994
Dalia Muccioli, Italia, nata il 22/05/1993
Ksenyia Tuhai, Bielorussa, nata il 1/07/1995
Doris Schweizer, Svizzera, nata il 20/08/1989
Silvia Valsecchi, Italia, nata il 19/07/1982

set 01

Team Servetto Footon su due fronti: Tour de l’Ardeche e Boels Rental Ladies Tour.

Dopo l’ultima Prova di Coppa del Mondo di Plouay la trasferta transalpina per il Team Servetto Footon prosegue con il Tour Cycliste Fèminin International de l’Ardèche che scatta domani e si cocnluderà domenica 7 settembre. In programma sette frazioni, che le atlete della formazione astigiana, affronteranno con il sorriso e la voglia di essere protagoniste. Ai nastri di partenza della corsa a tappe francese si presenta una formazione mista composta da un quintetto “marchiato” Servetto Footon: composto da Natalia Boyarskaya, Anna Potokina, Sari Saaralainen, Marina Likhanova e Elisabet Bru Clotet, oltre alla bolzanina Elena Valentini, in prestito per l’occasione. Asfalto transalpino per il Team, ma anche olandese: Annalisa Cucinotta, infatti, è stata convocata nuovamente in azzurro, dal ct Salvoldi. La forte velocista friulana sarà al via del Boels Rental Ladies Tour (2 – 7 settembre), in Olanda, corsa a tappe che si svolge in parallelo al Tour Cycliste Fèminin International de l’Ardèche. Tour Cycliste Fèminin International de l’Ardèche (2 – 7 settembre) – Le Tappe:1° La Voulte – Beauchastel| 102 km 2°a Valvignères – Alba | 7 km | Cronometro Individuale2° b Musée d’Alba la Romaine – Le Teil | 76 km3° Le Pouzin – Cruas | 111 km4° aint Sauveur de Montagut – Villeneuve de Berg | 124 km5° Grignan – Rochegude| 142 km6° Grotte de St Marcel d’Ardèche – Bourg St Andéol | 77 kmBoels Rental Ladies Tour (2 – 7 settembre) – Le Tappe:1° Tijdrit Varik – Tiel | 10 km | Cronometro Individuale2° Tiel-Tiel | 114,6 km3° Heeze-Leende | 129,2 km4° Gennep – Gennep | 124,3 km5° Wijchen-Wijchen | 121,7 km6° Bunde – Berg en Terblijt | 104,1 km

set 01

Ultimi giorni per iscriversi alla GF delle Alpi Hicari

Sono rimasti solo pochi giorni per potersi iscrivere alla Granfondo delle Alpi Hicari: il termine ultimo per le adesioni on-line alla prova di Chiesa in Valmalenco è infatti fissato per le ore 20.00 di mercoledì 3 settembre.

La quota di iscrizione è di 30 euro e le procedure di registrazione e pagamento potranno essere effettuate con transazione a mezzo carta di credito, tramite il sito www.mysdam.it, oppure tramite bonifico bancario, secondo le istruzioni riportate in questa pagina dedicata.

Nelle giornate di sabato 6 e domenica 7 settembre le iscrizioni saranno riaperte in loco, con un sovrapprezzo di 10 euro, presso la segreteria posta in località Vassalini, operativa presso la tensostruttura il sabato dalle ore 15.00 alle 19.00 e la domenica dalle 6.00 alle 9.00.

Il via della manifestazione verrà dato alle ore 9.30 di domenica 7 settembre, con i partecipanti che avranno a disposizione due tracciati, che si snoderanno tra la Valtellina e la Valmalenco: il granfondo, da 125 chilometri e quasi 2000 metri di dislivello, e il mediofondo, da 91 chilometri e poco più di 1300 metri di dislivello. Per entrambi i percorsi l’arrivo sarà in salita, con un’ascesa di 11 chilometri che porterà al traguardo di Chiesa in Valmalenco (So).

set 01

MEMORIAL SANDRO GIANOLI – CICLISMO E SOLIDARIETA’

La Società Ciclistica Alfredo Binda è stata nuovamente protagonista di un eventociclistico a scopo benefico nel segno che quando il mondo del ciclismo è chiamato a delle azioni di solidarietà la risposta è sempre positiva. E’ successo così anche ieri nella cicloscalata non competitiva da Cocquio Trevisago a Orino, valida come Memorial Sandro Gianoli, che ha fatto segnare l’ennesimo successo di partecipazione nell’evento dedicato a Sestero onlus. Nonostante le condizioni climatiche non eccezionali gli scalatori di giornata non si sono risparmiati sui cinque chilometri del tracciato e hanno dato il meglio nella manifestazione valida come terza prova della Ciclovarese Challenge Cicloscalate. Ad allestire l’evento la Società Ciclistica Alfredo Binda che ha potuto contare sul prezioso apporto di Amici Del Cuvignone, S.C. Orinese, G.S. Berti, Gruppo Alpini Cocquio Trevisago, Federciclo Varese a Panathlon International Club Varese con il supporto di Athleia Sportlab e Lago Maggiore Bike Hotel. Testimonial della manifestazione Valentina Carretta che si è anche impegnata nella scalata facendo segnare un tempo tra i migliori, mentre la prestazione cronometrica più eclatante è stata fatta segnare dall’indunese Alfredo Colombo in 10’23” davanti all’”avvocato volante” Patrick Rabaini, il piemontese che ha chiuso in 11’09”. Nello spirito della manifestazione non c’è stata nessuna classifica di merito, ma un grande GRAZIE a tutti per avere partecipato. Riconoscimento, invece, per il gruppo più numeroso che è stato assegnato al team piemontese Funtosbike con Sergio Gianoli che ha consegnato il trofeo in memoria di papà Sandro a Luca Buarotti , patron della Funtosbike: “ E’ sempre un’emozione allestire delle manifestazioni che ricordano mio padre –ha affermato Sergio Gianoli in fase di premiazione – e lo è ancor di più quando queste sono a scopo benefico. Ringrazio quindi tutti di cuore, dai partecipanti, agli organizzatori, ai sostenitori per avere offerto una nuova bella giornata di sana pratica sportiva”.Questi i migliori tempi: Alfredo Colombo (Tuttociclo Induno Olona) in 10’23” , Patrick Rabaini (Funtosbike) in 11’9”6 ,Mattia Porta (Funtosbike) in 11’12”4 ,Andrea Vanolo (Team Schaeffler Ita) in 11’15”8 ,Giuseppe Vuolo (Pavarin) in 11’26”, Flavio Fumagalli (Emme Bike)in 11’26”, Giovanni Moschen (G.S. Berti) in 11’38” ,Giovanni Caputo (Funtosbike) in 11’41”1, Andrea Moia (Funtosbike) in 11’45”3, Francesco Paganuzzi (u.S.S.Ambrogio) in 11’47”, Valentina Carretta in 11’48”2, Carlo Maroni in 11’57”7, Mario Terragrossa (G.S. Berti) in 11’57”9, Giosuè Lumia (Castiglione Olona) in 12’1”, Mauro Piccolini (G.S. Berti) in 12’1”1.Società: 1) Funtosbike, 2) G.S. Berti, 3) G.S. Avis Luino.

Comunicato stampa

set 01

LA LEGNANESE SCALDA I MOTORI: È IL MOMENTO DEL GP PINO COZZI

Settembre è un mese chiave per l’Unione Sportiva Legnanese che cala i suoidue assi in campo organizzativo. In attesa di andare in scena con la 96a edizionedella 96a Coppa Bernocchi – 39° Gp Banca Popolare di Milano di martedì 16 set-tembre, l’ultracentenaria società rossonera affronta domenica 7 settembre un ap-puntamento particolarmente significativo: il 41° Gran Premio PINO COZZIriservato alla categoria Allievi.Si tratta di una corsa importantissima per la “Sportiva”, come la chiamavaPino Cozzi che è stato “IL” presidente della per società per ben 55 anni. Cozzi, delquale quest’anno ricorrono i 120 anni dalla nascita, ha “inventato” la Bernocchinel 1919 e ha sempre dato tutto per la sua Legnanese, lasciando un’ereditàumana e sportiva ancora viva e ben presente in chi ne prosegue l’impegno inseno alla società legnanese.La corsa, che metterà in palio anche il 3° Memorial Elio Barlocco, si svolgeràsu un percorso di 20 km (Legnano – Castellanza – Marnate – Gorla Minore – Cislago- Rescalda Di Rescaldina – Castellanza – Legnano) da ripetere 4 volte.Il ritrovo è fissato a Legnano in Via Filzi, 75 presso il Bar Olmina alle ore7.30; alle 9.15 inizierà il trasferimento dal ritrovo al punto di partenza distantecirca 1 chilometro mentre la partenza ufficiale avverrà da Via Quasimodo alle ore9.30. Due ore più tardi l’arrivo sempre in via Quasimodo.Sarà un vero e proprio festival di ciclismo giovanile, quei giovani che PinoCozzi amava e per i quali ha speso la sua intera vita sportiva. Dopo l’arrivo del GpPino Cozzi, ci sarà il tempo di applaudire partecipanti e vincitori e poi sarà CoppaBernocchi. Sempre nel nome del Presidente…

Comunicato stampa

set 01

Allievi, a Berzonno (NO) buona gara, ma si raccoglie poco

A Berzonno gli Allievi corrono bene, sempre presenti in tutte le azioni, ma l’arrivo d’arrivo consegna solo il decimo posto a Stefano Rossetto ed il quattordicesimo a Luca Maritano.
Ad Arcore, sul difficile circuito collinare, nessun atleta rostese si è inserito nella top ten dell’ordine d’arrivo.
I Giovanissimi erano impegnati a Chieri. Nei G6, vince con merito Luca Portigliatti; Alessandro Caccamo è quinto; nei G5, nono posto per Alessio Frigo. Nei G4 perentorio successo di Mirko Bozzola; settima piazza per Samuele Rosa Brusin e ottava per Emanuele Laino; nei G3 è terzo e Riccardo Palma ottavo; nei G2, quarto Mattia Cravotta e decimo Davide Calcagno; nei G1, terzo Alberto Roda, quinto Samuele Etzi e sesto Elia Rosa Brusin.

A Canelli, Giovanni Comba domina la corsa aggiudicandosi la categoria G3.

Comunicato stampa

Post precedenti «