«

»

lug 30

Ciclismo del 30 luglio 2011

La Bronzini punta al colpaccio a Bochum - La campionessa del mondo Giorgia Bronzini rientra alle competizioni domani nello Sparkassen Giro (1.1), appuntamento internazionale che si corre in parallelo ai professionisti a Bochum, Germania, regione metropolitana Reno-Ruhr, a pochi km da Dortmund. La 27enne piacentina avrà al suo fianco una squadra più che affidata e rodata, in grado di portarla nella migliore condizione possibile allo sprint. Ma in grado pure di attaccare a sorpresa partendo da lontano.

Della trasferta teutonica Chirio Forno d’Asolo-Colavita fanno parte le brasiliane Uenia Fernandes e Rosane Kirch, entrambe reduci dai campionati nazionali ed alcune gare disputate in Sudamerica, la ritrovata lituana Svetlana Pauliukaite, la coriacea abruzzese Alessandra D’Ettorre e la giovane padovana Giada Borgato.

Siamo determinati per andare a prenderci il risultato pieno in questo importante classica – afferma il team manager Franco Chirio – con una squadra composta prevalentemente da passiste che saranno tutte a disposizione della nostra campionessa del mondo più che motivata ad incrementare il bottino stagionale anche in Europa dopo i trionfi ottenuto negli Stati Uniti”.

Ai campionati europei in Portogallo Barbara Guarischi ha sfiorato il podio nello scratch Under 23. Sulla pista di Anadia l’azzurra si è piazzata al 4° posto a pochi centimetri dalla medaglia di bronzo andata invece all’irlandese Shannon McCurley, con il titolo continentale vinto dalla britannica Laura Trott (oro anche nell’inseguimento individuale) sulla polacca Wojtyra.

Eccellente performance anche da parte di Elena Cecchini. Non solo per il 5° posto finale ottenuto ma per il fondamentale lavoro d’appoggio svolto a favore di Valentina Scandolara che è andata a mettere al collo la medaglia doro.

Con Manarelli l’estate si tinge di verdeoro - E’ una vera e propria febbre verde-oro quella che ha accolto Carlos Manarelli al ritorno in Italia dopo la doppia vittoria al campionato nazionale brasiliano under 23. Il ragazzo della Generali Ballan, tornato in questi giorni in Italia, è stato accolto in grande stile dall’entourage biancorosso e debutterà domani a Cavaso del Tomba (Tv) con la nuova maglia di campione nazionale disegnata e confezionata dal maglifico MsTina di Riese Pio X (Tv).

La stessa azienda che ha tinto di tricolore la maglia di Matteo Busato, campione italiano elitè, ha realizzato quindi in queste settimane anche la maglia verde-oro griffata dai brand della Generali e della Ballan “E’ una maglia bellissima” ha commentato con un sorriso pieno di soddisfazione Carlos Manarelli che ha confidato “E’ per me un onore vestire i colori del mio Paese anche qui in Italia e ringrazio tutti per l’accoglienza che mi hanno riservato al mio rientro. Spero di riprendere presto la forma per correre un finale di stagione da protagonista e magari di bagnare questa maglia con una vittoria a braccia alzate.”

Si apre così, con Carlos Manarelli in maglia carioca, la seconda parte del 2011 “Voglio ringraziare per la disponibilità Marcel Tinazzi e tutto lo staff di MsTina: nonostante i tempi piuttosto ristretti hanno realizzato un bozzetto molto bello ed elegante. Da domani, con il ritorno alle gare di Carlos, saremo al gran completo. Pronti per affrontare un calendario decisamente impegnativo, nel quale proveremo a ritagliarci uno spazio da protagonisti.”

Inizia il Giro delle Valli Cuneesi - Dopo le operazioni di punzonatura e di accredito per tutta la carovana, svoltesi ieri pomeriggio a Fossano presso la “Maison Brut e Bon”, scatta oggi da Costigliole Saluzzo il 34° Giro delle Valli Cuneesi nelle Alpi del Mare, la corsa a tappe che, dopo 26 edizioni riservate ai Cicloamatori, dal 2004 vede in gara gli Elite-Under 23.

Al termine della verifica delle licenze, il campo dei partecipanti è ora definitivo. Saranno in gara    corridori in rappresentanza di 20 squadre: 18 formazioni italiane di club, gli svizzeri del Mendrisio e la Sammarinese GruppoLupi. Nel dettaglio, saranno al via  102 corridori italiani, 4 svizzeri, 3 bielorussi, 2 ceki, 2 ucraini, 1 colombiano, 1 uzbeko, 1 polacco, 1 australiano, 1 russo e 1 argentino.

I più accreditati pretendenti alla vittoria, sulla carta, sembrano Stefano Locatelli (Team Colpack), Stefano Agostini ed Enrico Battaglin (Zalf-Desirèe), Fabio Aru (Palazzago) e Matteo Di Serafino (Vega Prefabbricati). Ma partono con ottime chances di ben figurare, tra gli altri, anche Alfio Locatelli, Ricardo Pichetta, Alessio Marchetti, Mattia Pozzo e Patrick Facchini. Da seguire con curiosità e attenzione la prova di Ignazio Moser, figlio del grande Francesco, al debutto tra gli Under 23, e del promettente atleta locale Matteo Draperi.  Tra gli stranieri in gara, meritano attenzione soprattutto il colombiano Quintero,  i bielorussi Papok e Klimiankou e l’ucraino Nikolienko.

La direzione di corsa, come nelle ultime sette edizioni, è affidata all’esperto Massimo Gemme, di Novi Ligure, coadiuvato da Luca Asteggiano e Giancarlo Cortese.

Questo il dettaglio tecnico della corsa:

Sabato 30 luglio: prima tappa, Costigliole Saluzzo-Revello di km 167,300.  Partenza alle ore 9,30. E’ la tappa più lunga del Giro, ed è anche l’unica adatta ai velocisti.

Domenica 31 luglio: seconda tappa, Murello-Montoso di km 138,200. Partenza alle ore 9,30. Arrivo a quota 1290 dopo 11,1 km di salita con pendenza media dell’8,30%, massima dell’11,80%.

Lunedì 1° agosto: terza tappa, Fossano-Monviso Pian del Re di km. 105,100. Partenza alle ore 9,30. Arrivo a quota 2020 dopo 17,8 km di salita con pendenza media del 7,25%, massima del 9,80%.

Martedì 2 agosto: quarta tappa, La Morra-Prato Nevoso di km. 124,600. Partenza alle ore 9,30. Arrivo a quota 1482 dopo 11,4 km di salita con pendenza media del 7,10% e massima del 12,30%.

Mercoledì 3 agosto: quinta tappa, Cuneo- Terme di Vinadio di km. 146,700. Partenza alle ore 9. Arrivo in dolce salita a quota 1247. Gli ultimi 5 km presentano una pendenza media del 5,65%, massima dell’11,50%.

LE SQUADRE AMMESSE: ZALF-DESIREE FIOR – TREVIGIANI DYNAMOM BOTTOLI – HOPPLA’ TRUCK ITALIA MAVO – LUCCHINI MANIVA SKI – CASATI NAMED TEAM AURORA – PALAZZAGO ELLEDENT RAD LOGISTICA – TEAM COLPACK – DELIO GALLINA S.INOX TONOLI – MANTOVANI CYCLING TEAM FONTANA – IDEA 2010 FASTWEB CONAD – VIRIS VIGEVANO – BROGIO ITALIA ENERGIA PULITA – GAVARDO TECMOR – VEGA PREFABBRICATI MONTAPPONE – PODENZANO TECNINOX – BRUNERO CAMEL PEDALANDO IN LANGA – CERONE RAFI RODMAN – PROGETTOCICLISMO EVO TEAM – SAMMARINESE GRUPPO LUPI – VELO CLUB MENDRISIO.

10° Gir de Gnard, un cross country da urlo - Sono ormai passati 11 mesi dalla nona edizione del Gir de Gnard e ne manca poco meno di uno a quella del “decennale”. Domenica 28 agosto torna il Circuito Bresciacup, con la 12ª prova, e si ritorna a far tappa in Valle Camonica sul tracciato che nel 2010 ha saputo raccogliere tanti consensi da parte dei bikers si sono cimentati nell’allora new entry del circuito bresciano.

I pareri raccolti da questa prima esperienza hanno parlato di un percorso entusiasmante e di un’organizzazione puntigliosa e impeccabile. Il comitato organizzatore composto dai ragazzi del Niardo For Bike avrebbe potuto adagiarci sugli allori campando di rendita riproponendo gli standard del 2010, ma rischiando grosso, da biker tenaci quali sono, i giovani organizzatori già undici mesi hanno cominciato a lavorare per migliorare ulteriormente il percorso che tanto successo aveva avuto. Seguendo le direttive del comitato organizzativo del Bresciacup hanno tradotto “cross country” da semplice definizione virtuale in realtà.

E così ecco il nuovo tracciato del Gir de Gnard 2011. Mantenuto i due adrenalinici passaggi della “Palada 2010” e del “Gliso track”, tolto i due lunghi e fastidiosi muri in asfalto e cemento  è stato fatto spazio a due nuovi spettacolari single track: il “Fagec track” e il “Vial dei Mandrì”. La sistemazione di questi nuovi, ma antichi, sentieri che si trovano nel cuore delle montagne di Niardo non è altro che il naturale completamento del progetto avviato nel 2010. Il lavoro si qui svolto, ed in via di ultimazione nei prossimi giorni, è stato avviato con l’unico obbiettivo di accontentare il maggior numero di biker proponendo salite pedalabili adatte ad ogni tipo di gamba e discese, si tecniche e mozzafiato, ma divertenti e sicure.

Per tutte le info riguardo il 10º Gir de Gnard potete consultare la scheda gara dettagliata all’interno del sito ufficiale del circuito, www.bresciacup.it, oppure direttamente sul sito dell’organizzazione, www.niardoforbike.it.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>